NO TAV TERZO VALICO: UNA SETE DI VENDETTA

Alessandria -

L'Unione Sindacale di Base, in particolare la sez. di Alessandria, vuole esprimere la più completa solidarietà a Claudio Sanita, espressione locale dell'impegno sul territorio in difesa di quest'ultimo contro il deturpamento e il danneggiamento ad opera di potenti interessi politici/n’dranghetisti che vedono nella possibilità di costruzione del Terzo  Valico un notevole flusso di denaro confluibile nelle tasche e società dei soliti noti.

La pervicacia con cui vengono perseguitati ed intimiditi, con procedimenti di natura giudiziaria e relative condanne, persone come Claudio, reo di essere  consapevole e determinato nel portare avanti una battaglia in favore di tutti, non può che farci riflettere sul reale stato dittatoriale che ci circonda.

Unica certezza di cui disponiamo, in virtu' di tale accanimento, e ' che il nostro dissenso e le nostre battaglie colgano nel segno e siano vissute come un reale pericolo per uno “S”tato che pur lagnandosi di non aver disponibilità economica per incrementare e potenziare i servizi socialmente importanti per i cittadini come: scuola, sanità ,soccorso, ammortizzatori sociali, emergenze abitative, ecc...si impegni in opere costose, inutili e che produrranno più danno che altro, il tutto finalizzato a tutelate sempre e solo la casta del potentato....

Il senso della condanna di Claudio è ingiustificata, un monito, oltre che una sete di vendetta, rivolto a chi ancora non vuole sottostare alla logica del profitto a scapito della salute, dell’ambiente come lo è il voler demonizzare addirittura il pensiero di chi si esprime contro questo genere di opere (grandi solo negli interessi di pochi noti) e si ostina a lottare per l’affermazione dei diritti per tutte e tutti

A Claudio e a tutti gli attivisti va il senso più profondo della nostra solidarietà attiva.

per Federazione Provinciale USB Alessandria
Giovanni Maccarino