ALZA BANDIERA

Alessandria -

Così titolava un comunicato sul sito VigilFuoco nel lontano (si fà per dire) giugno 2007 !

Una sede di servizio nuova consegnata nelle mani dell'Ing. Calvelli il 1 settembre del 2009

Oggi, fine 2011 a distanza di pochi anni dalla sua pomposa inaugurazione, abbiamo "fotografato"  le condizioni di una parte della nuova e tecnologica sede di servizio dei Vigili del Fuoco di Alessandria costruita ben “50 cm al di sopra del livello di esondazione della Bormida”. (ndr)

Dal repertorio fotografico appare evidente un decadimento della struttura, un disinteresse (menefreghismo) della Dirigenza e dei suo collaboratori (Amministrazione) alle condizioni igieniche in cui sono costretti i lavoratori - alla dignità degli stessi.

In questi mesi, precise e puntuali, sono arrivate le segnalazioni della locale USB, documenti e collaborazione fattiva e pratica; nulla è servito.

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire; in questi mesi l'Amministrazione ha sperimentato con il Turno C (in maniera fallimentare, sic!) un nuovo modo di gestire, autoritario e non autorevole, le relazioni con il personale, la stessa Amministrazione si è chiusa nelle sue stanze del potere riducendo al minimo le relazioni sindacali e i rapporti con il personale, nascondendosi dietro riforme e nuove direttive ministeriali sulla prevenzioni incendi che oberavano di lavoro la stessa.

Di fatto a pagare - come è noto - sono sempre gli stessi e cioè i lavoratori. Non ci saranno i soldi per una tavoletta del WC ma che strano ci sono le risorse per issare nuove bandiere....

Forse i colleghi dovrebbero spostarsi, utilizzare i servizi igienici dei piani alti dei funzionari!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni