DIRIGENTE IMPERIALISTA

PIOVONO LE CONTESTAZIONE PIOVONO

Alessandria -

Lavoratori, colleghi, Maggio è un brutto periodo, al Comandi di Alessandria invece di piover acqua piovono lettere di contestazione; anche l'anno scorso di questo periodo .... era successo. Già ma anche le letterine di contestazione sono il frutto della riforma, dell'ordinamento gerarchico; si fà riferimento al contratto 94\97 ma in tutti questi anni mai e poi mai abbiamo assistito a cosi tante lettere di contestazione come da quando siamo nel nuovo comparto. Questi dirigenti si sentono già questurini, di questo passo ci chiuderanno dentro la scuola ("Diaz") e ce le suoneranno di santa ragione. Vorremmo essere un po più diretti, ma poi qualcuno dice che attacchiamo il locale dirigente e allora stiamo un po più sul vago .... a buon intenditor .... ci sembra solo strano che la locale Amministrazione VV.F. di Alessandria non abbia tempo di rispondere ai quesiti che pongono i rappresentanti dei lavoratori, che non abbia tempo di risolvere gli attriti tra il personale amministrativo, attriti che si sono creati dopo la geniale riorganizzazione degli uffici attuata ad inizio anno; attriti che mandano in fumo i nostri conti, ma questa amministrazione trova il tempo per far delle gettati di cemento da oltre 200euro al metro e per far contestazioni. Oppure c'è una sorta di masochismo più si è impopolari più si è contenti. Ma intanto … i mandrogni son cosi, gli puoi zampettare sui calli, si lamentano, poi quando ti giri e non ci sono già più. In tutti i Comandi d'Italia stanno rovesciando le scrivanie per i mancati pagamenti per la carenza d'organico, per i mezzi che fanno acqua da tutte le parti e si ribaltano pure durante il soccorso, per il vestiario che si scuce solo a vederlo, ma ad Alessandria tutto tace o meglio c'è chi si adopera per mettere a tacere tutto offrendo elettrizzanti clientelismi, oppure sviando le problematiche denigrando questo e quello, oppure ironizzando su tutto facendo divertire i commilitonti. Questo è molto più semplice che esporsi in prima persona in iniziative vere dove si denunciano i problemi del corpo nazionale.  Potevamo partecipare alla manifestazione di PC ci si poteva andare tutti in massa con striscioni e volantini a rivendicare le nostre ragioni, magari potevamo riciclare la carta su cui si fanno le contestazioni e far volantinaggio alla popolazione; tranquilli era solo un'ipotesi non vi allarmate, comunque se questa è la nostra dirigenza, una dirigenza che chiude la vettura vf a chiave dentro le rimesse vf .... e poi rimane a piedi in autostrada senza gasolio... se questo è....  dobbiamo solo essere fieri di aver preso una contestazione e guardare con diffidenza a chi non c'è l'ha ancora .... Quando non si è autorevoli si usa l’autorità, quando non si è capaci di confrontarsi in modo paritetico con il personale si usa l’arma dell’autorità, quando si è incapaci di confrontarsi si usano le stellette. Questa è la nuova dirigenza asservita per portare alla deriva il corpo nazionale, mica come il “COMANDANTE” di Bologna che è sceso in piazza a protestare con la RDB-CUB sotto la casa di Prodi.  

COSA VI DEVE ANCORA SUCCEDERE PER  PASSARE DALLA PARTE GIUSTA?  ISCRIVETEVI E SOSTIENETE LA RDB-CUB L'UNICO SINDACATO LIBERO-INDIPENDENTE-DI BASE

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni