"GIORNATA DEL POMPIERE MALTRATTATO"

I Vigili del Fuoco di Alessandria hanno partecipato e sostenuto l'iniziativa indetta a livello nazionale dalla RdB partecipando al presidio fronte prefettura per denunciare all'opinone pubblica lo stato in cui versa il CNVVF.

Con lo striscione “I POMPIERI NON RIDONO...PIANGONO” hanno voluto sintetizzare quello che è emerso per la calamità in Abruzzo con il sistema “gelatinoso” che si è messo subito in moto e lo stato in cui versa il cnvvf , considerati per legge l'ossatura portante della prot. Civile purtroppo con una osteoporosi in stato avanzato per la quale servirebbe una cura da “cavallo”.

CARRIERE BLOCCATE, Contratto scaduto da oltre due anni, risorse economiche per assunzioni stanziate con il decreto Abruzzo “dirottate” alla Prot. Civile per assumere funzionari, straordinari su straordinari e chi si rifiuta viene sanzionato, proliferazione di precari senza adeguata preparazione e professionalità, mezzi e attrezzature obsoleti e il ruolo dei VVF viene sempre più marginalizzato a quello di manovalanza del soccorso.

RIDOTTI CON LE PEZZE AL ....

Per questi motivi la RdB VV.F. ha voluto “scomodare” la politica che, quando vuole, riesce ad intervenire con decreti di urgenza in un sola giornata.

Abbiamo chiesto a tutte le forze politiche di presentare, far presentare o semplicemente vistare, l'interrogazione predisposta dalla RdB in cui si chiede al ministro Maroni di intervenire con procedure di urgenza per mettere fine al blocco delle carriere e della situazione di staticità

Abbiamo ricevuto consensi concreti un po da tutti gli schieramenti e candidati alle prossime regionali, Grassano (gruppo misto), Cuttica di Revigliasco (Lega Nord), Peluso Aniello (LC Crescere Insieme), Deambrogio Alberto (PRC) ha presentato l'interrogazione in consiglio regionale, Scagni Mara ha impegnato il gruppo consigliare del PD per presentazione in Provincia.

Riceviamo conferma dall'IDV, tramite Barrera Maria Enrica, che è stato presentato ieri una interrogazione parlamentare dall'on Cambursano e dalla Senatrice Franca Biondelli del PD.

Altra nota positiva e importante per noi, più di medaglie ed encomi, è stata la solidarietà delle persone (prossimi elettori) che, nel prendere i volantini, riconoscevano il ruolo sociale che i vvf svolgono in questo paese a dimostrazione che non serve un'altro ente militarizzato bensì un CNVVF in condizione di operare in una nuova e moderna prot civile.

In seguito una delegazione della RdB è stata ricevuta dal VicePrefetto Cusumano che nel recepire le istanze dei lavoratori si è impegnato ad inoltrare la documentazione al Viminale.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni