"PARTITA RINVIATA"

Alessandria -

Ieri sera, 19 marzo, i lavoratori e le lavoratrici dell'Uspidali di Valenza sono nuovamente scesi in campo per “giocarsi” il loro secondo tempo  riguardo l'esternalizzazione di 23 dipendenti con contratto a tempo determinato di cui 8 in scadenza a giugno.

Dalle ore 17 del pomeriggio una nutrita rappresentanza di lavoratrici e cittadini, vi era pure tra loro una ospite della casa di riposo a testimonianza della validità del servizio che viene loro offerto quotidianamente con tanta professionalità, hanno manifestato  all'esterno con cori  e slogan contro le esternalizzazioni, la precarietà e soprattutto per l'abolizione delle leggi (treu-trenta) che hanno creato questa piaga sociale.

Anche all'interno dell'aula del consiglio comunale i lavoratori hanno presenziato alla seduta sfoggiando magliette con sopra scritto “no precariato” creando non poco imbarazzo  ai consiglieri.

 

Il presidente del consiglio comunale ha comunicato il rinvio della importante discussione alla prossima seduta, presumibilmente per il giorno 26 o 28.

I lavoratori, consapevoli della posta in gioco, non demordono e nel frattempo organizzati con  la Rdb/CUB hanno indetto un'assemblea cittadina per il giorno 21 alle ore 20.30 presso la sala S. Rocco in via Statuto a Valenza per dibattere sul tema esternalizzazioni e precariato.

 

Già nella giornata odierna e quella di domani saranno per le vie della città, megafono alla mano,  per invitare i rappresentanti delle istituzioni locali e i cittadini all'incontro.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni