PERCHE'

Diversità politico \ sindacali o …… altro.

Alessandria -

Riceviamo questo documento dai lavoratori del Comando Prov. VV.F. Alessandria, del quale ne diamo volentieri ampia divulgazione.

All’organizzazione sindacale RDB

Siamo un gruppo di colleghi, tra cui alcuni iscritti a questa O.S., e ci chiediamo come mai in altri comandi si riescano a fare azioni unitarie con tutte le sigle sindacali, mentre ad Alessandria non vi impegnate a seguire questo filone.

Crediamo che a parte alcune differenze, anche sostanziali, sul modo di lavorare e confrontarsi con il comando, alcune problematiche dovrebbero essere condivise unitariamente per avere più forza contrattuale.

Pensiamo che bisognerebbe assumere  un azione sindacale unitaria, dichiarando se necessario uno stato di agitazione sulle problematiche di seguito elencate:

- Carenza cronica di organici operativi, che ci mette in difficoltà nell’organizzazione delle squadre di soccorso, cosa questa che pregiudica la sicurezza degli operatori ed il livello del soccorso.

- Recupero solo parziale del TURN-OVER che porterà in futuro a condizioni ancora peggiori delle attuali.

-  Carenza di personale amministrativo.

- Stabilizzazione del personale precario.

 - Ritardi continui nelle liquidazioni degli straordinari e altre competenze.

- Grave carenze nei capitoli di spesa necessari a garantire lo stato di efficienza dei mezzi di soccorso e dei corsi di formazione.

 Sperando in un vostro impegno ci auspichiamo che vengano assunte iniziative unitarie per questi ed altri problemi dove non dovrebbero esserci disaccordi in quanto di interesse comune. 

Lavoratori, queste poche righe che abbiamo ricevuto non necessitano di ulteriori commenti, effettivamente a livello locale diventa difficile aprire discussione e soprattutto conflitti politici tra le OO.SS. sui grandi temi della politica sindacala nazionale, anche se per l’RdB è doveroso ricordare a tutti i lavoratori che se oggi noi pompieri siamo in queste condizioni il merito e\o la colpa è sicuramente di qualcuno e cioè di quelli che hanno voluto questa riforma e l’equiparazione alle forze che operano nell’ambito della sicurezza. L’RdB non ha firmato per la triennalizzazione del contratto di lavoro, ne avvalla la meritocrazia tanto esaltata da qualcuno, rigetta il memorandum e lo scippo del Tfr\TFS questi sono punti fermi che ci contraddistinguono. Leggiamo anche che per parte dell’RSU di Alessandria l’unico attuale vero problema sembra essere la discontinua donna che abbiamo in servizio o anche che a livello locale qualcuno di quelli che ha voluto questa riforma oggi chiede i mezzi della protezione civile, queste sono le tipiche contraddizioni all’italiana. L’RdB da sempre rivendica di essere alle dirette dipendenze della Presidenza del Consiglio fuori dal Ministero dell’Interno, quale colonna portante della protezione civile italiana; l’unico capitolo dello Stato incrementato economicamente anche con questo Governo “amico”. Per rispondere a quei lavoratori che ci sollecitano azioni comuni, unitarie per rivendicare, per denunciare la disastrosa situazione in cui versa il Comando VV.F. di Alessandria che conta praticamente una carenza dell’organico operativo di 39untà e a fine estate sulle partenze mancheranno quasi 45 persone, diciamo che a livello di Regione Piemonte con cisl uil cgil consfsal abbiamo intrapreso serene relazioni sindacali e positivi dialoghi, dobbiamo però registrare a livello locale ostilità ecc ecc da parte di qualcuno, ostilità che ben poco hanno a che vedere con le diversità  che contraddistinguono le varie sigle sindacali. Solo i lavoratori e soprattutto gli iscritti a quei sindacati ostili a denunciare questo stato di cose, possono cambiare la situazione. Poi dobbiamo anche registrare un fatto o meglio una considerazione ,“ma non è che tutta questa carenza di personale e di figure professionali faccia anche comodo a qualcuno ??”. Triste constatare che con questa carenza di personale operativo ci sono colleghi che oramai vivono in caserma a fare ore e ore di straordinario, vigilanze e 626 (meno siamo e più guadagnano), colleghi che rivestono ruoli che non gli spettano, assistiamo persino a chi fa il capo turno in straordinario a contratto a tempo determinato. Diventa difficile capire se non si può fare qualcosa di unitario, o non si vuole denunciare questo stato di fatto. L’RdB CUB di Alessandria esprime la propria disponibilità a sedersi intorno ad un tavolo con le altre OO.SS. e ad avviare le procedure su quanto sopra esposto anche dai lavoratori del Comando Vigili del Fuoco di Alessandria; gli altri sindacalisti sono disposti a questo ?????

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni