Piano, piano che siamo già in troppi

Alessandria -

Come preventivato, anche questa mobilità, è andata come è andata, nell’indifferenza di molti soprattutto di chi dovrebbe vigilare; nel rispetto, secondo alcuni, di criteri da altri sottoscritti e da altri rigettati, nell’interesse di pochi e menefreghismo di troppi. Abbiamo già la ricotta alle ginocchia per la prossima mobilità da CS! siamo a oltre -40 unità operative, ne andranno in pensione altre e ne arriveranno forse una decina e nonostante questo c’è già chi sta pensando a rimpiazzare i giornalieri sottraendo prezioso organico operativo al soccorso. Ma sì in fondo è giusto cosi abbiamo quel che ci meritiamo, cosa centrano gli accordi da altri siglati, si guardano i totali mica la singola partenza adibita al soccorso tecnico urgente. Di tutto questo sono 2 sigle su 5 hanno detto NO ! Alla carenza di personale Amministrativo, Operativo, si aggiunge in questi giorni anche la mancata autorizzazione al richiamo di Vigili Discontinui. Il Dirigente in una delle sue battute aveva sottolineato che “avere dei distaccamenti volontari significa ricevere un incremento d’organico operativo”. A differenza del Dirigente (e lui lo sa) questa O.S. ha partecipato in modo attivo al tavolo tecnico per le dotazioni organiche e mai e poi mai c’è stato un accenno a tale discorso. Visto l’organico operativo da quando è arrivato questo Dirigente forse il concetto era “avere dei distaccamenti volontari significa ricevere meno organico operativo”. Ricordiamo ai più distratti che ad oggi l’elenco dei Volontari del Comando di Alessandria è di circa 900 unità a fronte di un organico permanente di meno di 200 Vigili del Fuoco. Auspichiamo che il “comando” non voglia aprire, avviare questi distaccamenti volontari da lui voluti proprio in campagna elettorale, siamo sicuri che i politici della zona hanno già altri fiori all’occhiello di cui farsi vanto, che aver avviato lo smantellamento del CNVVF di professionisti a favore di una componente volontaria. E pensare che l’RdB\CUB aveva creduto nel progetto denominato “Italia in 20 minuti” progetto che prevedeva il volontariato in supporto della componente permanete nelle zone disagiate lontane dall’essere raggiunte in tempi celeri, ma non di sicuro a Valenza. E non crediamo neppure alla favola del “oggi apriamo volontari e domani lo passiamo permanente”! demagogia facilmente contrastabile con i numeri e cioè con la carenza d’organico attuale e le prossime 120 assunzioni autorizzate a livello nazionale per il CNVVF. Quando l’RdB\CUB aveva avvallato il progetto “Italia in 20 minuti” (intorno agli anni 2000) gli accordi con la nostra Amministrazione erano quelli di incrementare la componente permanente; questo non è avvenuto pertanto l’RdB si ritiene libera da tali accordi e progetti.

 

Mancano i Vigili Discontinui ad integrazione delle partenze per il soccorso tecnico urgente?

Perché non chiamiamo i volontari, se son volontari non costano nulla lo fanno per volontariato mica per soldi!!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni