SEMPRE PIU' LAVORATORI POSSONO VOTARE; tranne i Vigili del Fuoco del Comparto Insicurezza

Torino -

Avremmo voluto anche noi Vigili del Fuoco annunciare con l’entusiasmo di sempre l’appuntamento elettorale delle Elezioni 2007, con un comunicato tipo:

 

 

 

“ la tornata elettorale per il rinnovo delle RSU2007 si è caratterizzata, per il crescente incremento di lavoratrici e lavoratori che hanno partecipato a questo importante momento di democrazia; la lista RdB nei vari Comandi dei Vigili del Fuoco dove non eravamo presenti nelle precedenti elezioni del 2004 ha ricevuto il giusto consenso da parte degli elettori ed elettrici. I lavoratori che si sono candidati nelle liste RdB sono moltissimi e tra loro sono molti i non iscritti e quelli che si sono avvicinati da poco al sindacato. Questo primo risultato positivo, premia la coerenza che in questi anni ci ha contraddistinto e il lavoro sindacale delle centinaia di delegate e delegati che con entusiasmo ed instancabilmente con il loro lavoro sono divenuti punto di riferimento per i lavoratori nei loro ambiti di intervento sindacale. Il saper recuperare quel clima di disaffezione al sindacato provocato dai sindacati concertativi, dalla “casta”, specialmente in questa fase caratterizzata da un governo “amico”, è il merito che viene riconosciuto dai lavoratori alla RdB che ha sempre lottato per l’affermazione degli interessi dei lavoratori badando al merito delle questioni e non al colore politico di chi le poneva “

 

 

 

Grazie, soprattutto a CISL e UIL che ci hanno voluto, come Vigili del Fuoco, in questo nuovo comparto pieno solo di debiti, privazioni di diritti ed agibilità, nonostante i proclami dei confederali che non era vera quanto affermato dall’RdB e cioè che in questo comparto, con questa equiparazione a poliziotti avremmo perso diritti tra cui anche le Elezioni RSU, oggi 22 novembre 2007, mentre il resto del Pubblico Impiego si prepara allo spoglio, all’apertura delle urne; i Vigili del Fuoco possono solo registrare la privazione anche di questo diritto democratico di partecipazione.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni