Tempo di bilanci.

Alla c.a del Dirigente Provinciale del Comando Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Alessandria Ing. G. Calvelli

 

           Egr. Dirigente,

tra poche settimane potevamo festeggiare  un anno dal suo insediamento quale Dirigente presso codesto Comando, anzi vorremmo voluto festeggiare, perché  sinceramente e con tutta franchezza, non abbiamo molto da festeggiare.

 

           Abbiamo ritenuto necessario darLe tempo: tempo per capire e tempo per comprendere quanto grosso fosse il danno prodotto in 6 lunghi anni del periodo Cavriani & C.!

 

           La moderazione dell’approccio e la fiducia che Le abbiamo dato, ha riscosso tra i colleghi notevole apprezzamento, anche in virtù del fatto che Lei ha lasciato un bel ricordo per il suo precedente incarico presso codesto Comando.

 

L'estate non è sicuramente tempo di bilanci, ma in questi lunghi mesi, se dovessimo tirare delle somme, Le dovremmo sicuramente riconoscere che non è neppure riuscito a far mettere due cartelli “attenzione uscita mezzi di soccorso” fuori dai cancelli della sede centrale o quattro cartelli sulla tangenziale che indichino > Vigili del Fuoco.

 

Da settembre ad oggi, Lei non è stato in grado di darci delle risposte esaustive ed atti concreti sull'APS Mercedes, che il precedente Dirigente e soci aveva regalato ai Volontari: noi, professionisti lavoratori del CNVVF, giriamo con delle APS 190 o EuroFire mentre i Volontari con 480mila euro mezzo……..! Quello che è stato riportato sul verbale di contrattazione (divulgato finalmente in questi giorni) del 10 maggio ci fa sorridere: l'Amministrazione non ha trovato vantaggioso riparare l'APS in questione e lasciarlo ad un'autoriparazione da parte dei Volontari; ma la stessa Amministrazione ha ritenuto di spendere in prima battuta quasi 100mila Euro per apportare modifiche all'Anfibio......

 

 

           Ritorna l'estate e nel corridoio delle camerate della sede centrale è ripreso lo stillicidio dell'impianto di condizionamento degli uffici! Goccia dopo goccia, prima o poi, la soletta darà segni di cedimento e poi vedremo se a qualcuno questo potrà interessare la cosa. Per ora è ricomparsa la solita vasca di raccolta acqua (bacinella) che da anni sosta nel corridoio. Di lavori in sala operativa manco a parlarne, neppure la pulizia delle sedie o la riparazione delle zanzariere, l'impianto elettrico di alimentazione dei mezzi di soccorso o la sistemazione delle porte (o alternativa) tra le autorimesse e gli spazi comuni.

 

 

           Questa non vuole essere certamente una pagellina, Le dobbiamo riconoscere, purtroppo, anche dei meriti: (un nuovo) l'ennesimo corso per creare nuovi Precari e sul sito del Comando, l'unica informazione accessibile è quella del reclutamento di altri precari! Pronti via, si è interessato per la sostituzione del capo distaccamento dei Volontari di Bosio e ora di Valenza! Insomma i volontari sono sempre ben visti dai Dirigenti del Corpo! Si sa ...la carriera innanzi tutto.

 

 

           Non ci dilunghiamo oltre nell'esprimere il nostro disappunto per l'immobilismo che si è prodotto presso codesto Comando; Cavriani è andato via ma i suoi “ & C “ sono rimasti tutti ai loro posti e più in forma che mai vedi ultime mobilità o indagini conoscitive... stendiamo un velo pietoso.

 

          Sinceramente pensavamo che Lei potesse essere l'eccezione che conferma la regola e chenontutti i Dirigenti sono uguali!

 

            Per questo non ce la sentiamo di festeggiare...nemmeno con un brindisi, in futuro chissà.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni