VV.F. e il Coffee Team

Comando Provinciale Vigili del Fuoco Soccorso Pubblico Difesa Civile Alessandria

 

Direzione Regionale Vigili del Fuoco Soccorso Pubblico Difesa Civile Piemonte

Alessandria -

Egr. Dirigente, la scrivente O.S. ha piu volte sollecitato questa Amministrazione per la partecipazione delle OO.SS. all'attivita` di questo Comando, incominciando da corrette relazioni sindacali, ma anche al coinvolgimento dei Sindacati, quale espressione dei lavoratori di questo posto di lavoro. Durante la riunione del 18 c.m l'RdB\CUB le ha formalmente chiesto l'azzeramento dell'attuale commissione mensa, da Ella nominata arbitrariamente con nominativi forniti dai Capi Turno. La scrivente O.S. suggerisce, essendo trascorso un anno dalla prima nomina, di procedere al rinnovamento di tale organismo e dei referenti, sentite le OO.SS. Altresi` l'RdB\CUB ha appreso che Ella avrebbe nominato personale di sua fiducia nella commissione che gestisce il bilancio dei proventi derivanti dalle macchinette del caffe`, installate presso la Sede Centrale. Fermo restando che questa O.S. ritiene inconcepibile aver maggiorato il prezzo delle bevande dei distributori e pertanto dover cosi` “gestire” gli utili di tale operazione; in altre “realta`” tutto questo si chiamerebbe pizzo; l'RdB\CUB ha piu` volte sollecitato questo Comando a fruire dei servizi dell'Opera Nazionale di Assistenza del Corpo sia per la consulenza fiscale gratuita che fornisce l’ente che per quanto riguarda contributi per l’avviamento di una struttura di aggregazione rivolta al personale; ma ci siamo resi conto che anche questo argomento e opportunita` e` stata strumentalizzata a dovere, dando informazioni non corrette al personale. La nomina di questo personale di sua fiducia, da Ella arbitrariamente individuato, e` inaccettabile e se per la commissione mensa abbiamo dimostrato, con la nota sopra indicata, ragionevolezza e collaborazione, per quanto riguarda la gestione degli utili di questi distributori, ci permettiamo di ricordarLe che e` ancora in vigore la Legge 300/70, norme sulla tutela della liberta` e dignita` dei lavoratori, della liberta` sindacale e dell'attivita` sindacale nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento, all’art. 11 (Attivita` culturali, ricreative e assistenziali e controlli sul servizio di mensa), dispone che le attivita` culturali, ricreative ed assistenziali promosse nell'azienda sono gestite da organismi formati a maggioranza dai rappresentanti dei lavoratori. Le rappresentanze sindacali aziendali, costituite a norma dell'art. 19, hanno diritto di controllare la qualita` del servizio mensa secondo modalita` stabilite dalla contrattazione collettiva; anche questo articolo e` ancora in vigore  e pertanto la sollecitiamo a voler ottemperare a quanto previsto.

 

Sicuri che il Direttore Regionale a cui inviamo la presente per doverosa conoscenza vigilerà sulla regolarità delle relazioni sindacali all'interno di questo Comando.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni